Dalla Pellicola al Digitale

Dalla Nascita del Cinema al Digitale

Esperimenti, scoperte e fallimenti, sembra proprio il normale sviluppo che porta alla nascita di ogni invenzione che si rispetti ed, infatti, è così o, perlomeno, lo sarebbe se non si trattasse di una delle piuù grandi ed immortali invenzioni della storia umana moderna. Parliamo del cinema, non di un semplice mezzo di comunicazione, ma uno strumento potente, in grado di trasmette emozioni, di far ridere o piangere milioni di persone nello stesso momento, con le stesse immagini; si parla di un rito collettivo e di un momento di aggregazione unico nel suo genere.

Navigare Facile

Il cinema vero e proprio, nasce nel 1895, esattamente dieci anni dopo l'invenzione della pellicola cinematografica (1885); l'invenzione viene accolta con il tipico scetticismo e stupore delle masse, suscitando sin da subito le opinioni più contrastanti.

Ecco però che la comunicazione per immagini ha il sopravvento ed attira a sé un numero sempre crescente di ammiratori che si ammassano di fronte alle sale per poter ammirare quel nuovo miracolo fatto di fotogrammi. Lo scopo del cinema, tuttavia, non è ancora stato raggiunto a pieno: si vuole raggiungere il realismo ed ampliare la gamma di sensazioni che il cinema può suscitare; si desidera avvicinare ulteriormente lo spettatore alla vicenda e, viceversa, avvicinare la vicenda alla realtà dello spettatore. Viene così inventato il sonoro e, più tardi, il cinema a colori; a seguire, effetti speciali computerizzati, tecniche di ripresa innovative e tecniche di montaggio differenti.

Food

La qualità dei filmati migliora, la vicinanza con la realtà sembra ormai raggiunta; peccato che la televisione si è ormai diffusa nelle case e che molti degli spettatori del grande schermo preferiscano per lo più rimanere sulla poltrona a guardare il piccolo schermo con tutte le comodità della propria abitazione.

Proprio quando il cinema sembra in una fase di stallo però, ecco una nuova invenzione: il cinema digitale che, assieme al 3D (immagini in tre dimensioni), porta il cinema ad una nuova dimensione. Il nuovo mondo proiettato sullo schermo è nitido, perfetto, in grado di colmare perfettamente il vuoto tra la vecchia pellicola e la realtà.
Potremo dire che la realtà, oggi, ha una nuova forma, un nuovo colore ed un nuvo suono, ma, soprttutto, un nuovo nome: D-Cinema.